Cosa ci dice la scienza riguardo a social network

L’eccessivo consumo di tecnologia influisce sul nostro benessere

Il bombardamento quotidiano con molte informazioni può essere dannoso per la nostra mente, e questo è dimostrato dalle ultime ricerche. Lo sviluppo di smart phone significa che si diventa più abile nel soddisfare diversi compiti contemporaneamente sui nostri profili sui social network.

La ricerca dimostra che questa costante necessità di gestire più fonti di informazione indebolisce la nostra capacità di determinare tra i vari dati ciò che è più importante.

Un gruppo di ricercatori della Stanford University in California ha già scoperto che il trattamento persistente con più attività contemporaneamente influisce la memoria a lungo termine. Ora, i loro colleghi dicono che la stessa cosa può anche influire sulla memoria a breve termine, specialmente negli anziani.

La dipendenza dai social network

La ricerca mostra che questa costante necessità di essere sui social network provoca una grave dipendenza da loro. Computer, tablet, smartphone e social network come Facebook e Twitter hanno fatto un sacco di cose buone nella nostra vita. Ci collegano con gli amici, ci facilitano il lavoro, ma gli scienziati avvertono che dovremmo stare attenti a consumare le informazioni a cui siamo esposti ogni giorno e ridurre il loro impatto sulla qualità della nostra salute mentale.

Un nuovo studio pubblicato nel Journal of Experimental Psychology afferma che le persone che documentano e trascorrono ogni minuto sui social network non godono alla vita. Allora, non c’è una medicina speciale. Gli utenti possono aiutarsi solo con un uso moderato della tecnologia.

Nel primo dei tre studi di università di Princeton gli scienziati hanno analizzato le persone quando fanno foto e video per i social network e quante persone si godono il momento e attivamente partecipano agli eventi. E certamente, quanto bene in seguito ricordano le loro esperienze.

I partecipanti alla ricerca sono andati ad un tour della chiesa situata all’interno del campus studentesco di Università di Stanford, e avrebbero dovuto scattare qualche foto o scrivere una nota, e poi pubblicarli sui social network oppure solo salvarli. Poi hanno dovuto dire quanto gli è piaciuto il tour e se sono riusciti a rimanere concentrati su ciò che stava accadendo. E più tardi hanno compilato un questionario sulla loro esperienza.

Si è scoperto che chi ha scritto le note, le foto registrati o pubblicati sui social network memorizzavano circa il 10% in meno di dettagli.

Quali sono i social network più dannosi

La ricerca ha dimostrato che quattro dei cinque social media più popolari stanno danneggiando la salute mentale delle persone. I più dannosi sono: Instagram, Snapchat, Facebook e Twitter ma solo YouTube ha un effetto positivo.

Perché i social network influiscono male

La risposta più frequente di esperti a questa domanda è legata alla relazione degli utenti dei social network con i contenuti pubblicati. Un gran numero di persone può avere un senso di valore inferiore, può cambiare il modo in cui vedono il mondo e il rapporto che hanno rispetto alle cose comuni.

Le recenti ricerche sull’impatto dei social network sul benessere delle persone dimostrano che ora soffrono maggiormente di problemi mentali come depressione, ansia, insonnia o altri tipi di disturbi del sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *